Report di giornata
c silver, girone blu 1 - 3° Andata

Report di giornata
c silver, girone blu 1 - 3° Andata

Partite
basket venegono
u.s. marnatese
56
66
virtus olona
pall. castronno
54
61
virtus luino
daverio
77
71
campus varese
casoratese
54
74

Marnate e Luino davanti a tutti. Si sblocca Castronno. Casorate passa al Campus

Dopo tre giornate cominciano a delinearsi i valori del girone, con Marnate e Luino che si ergono sopra al resto del gruppo. Marnate passa a Venegono, approfittando delle attuali difficoltà dei padroni di casa, facendo la voce grossa in particolare in difesa. Le buone percentuali da fuori consentono al team di coach Viola di andare al riposo sul +9 (27-36). Venegono però non vuole fare la vittima sacrificale ed affidandosi all'esordiente Croci risale la china a cavallo fra terzo ed ultimo quarto: 42-48 al 30' e minimo ritardo accusato sul 55-57 a 4' dalla fine. Nel finale sono il roccioso Augusto, Arui e Preatoni a lanciare i biancoverdi alla vittoria.
Più sofferto il successo di Luino ai danni di Daverio, domato solo nelle fasi finali, dopo che la sfida si era messa subito bene per i lacuali: 27-19 al 10' grazie anche a tre siluri dalla distanza di Bertani. Daverio rimane comunque attaccata agli avversari e a più mandate si riavvicina: 42-41 a metà, 54-53 alo 30' e mette la freccia a metà dell'ultima frazione (64-65) con un canestro ed un libero di Caccianiga. Palazzi e Moalli cavano Luino dagli impicci e vano si rivela per Daverio lo sforzo finale di Bellotti.
Muove finalmente la classifica Castronno che espugna il campo di Fagnano superando una Virtus Olona fra le cui file fa il suo esordio Gardini, che fa subito sentire il suo apporto. Sono i due quarti centrali quelli che decidono le sorti del match (9-16 e 9-17 i rispettivi parziali), dopo la perdita daparte dei padroni di casa sia di Palladini che De La Cruz nella prima frazione, chiusa sul 22-18, evidenziando ancora di più quanto sia corta la coperta in casa gialloblu. Bianchi e Leonotti imperversano per Castronno e il disperato tentativo di rimonta della Virtus si spegne su un -5 a 5' dalla fine.
Sparacchia a salve il giovane Campus in casa contro Casorate, e la squadra di Paolo Remonti ne approfitta per allungare fin dal primo quarto. Al riposo il punteggio è un palindromo 24-42. Troppo accentuato il differenziale in fatto di esperienza e tonnellaggio a favore della formazione ospite. Unica nota di colore il derby in famiglia fra coach Paolo Remonti ed il fratello Marco, uno dei due senior chiamati a puntellare l'organico del Campus.