Report di giornata
c silver, girone blu 2 - 3° Andata

Report di giornata
c silver, girone blu 2 - 3° Andata

Partite
varedo
mandello lario
63
73
abc cantu'
morbegno 70
56
44
nuovo basket groane 2005
casa della gioventu' erba
68
71
carpe diem
aurora desio
65
50

Mandello ed Erba volano. Pirovano accende Calolzio. Primo hurrà Cantù sull'incerottata Morbegno

Nonostante ancora all'asciutto, il Basket Groane mette a dura prova la capolista Le Bocce Erba, che per allungare a tre la striscia vincente deve sudare le proverbiali sette camicie; tre su tre per gli ospiti, e tutte tre lontano dalle mura amcihe. In avvio il match non è privo di errori da ambo le parti; le due squadre si accompagnano a braccetto fino all'intervallo (24-21 al 10' e 38-39 al 20'). Al rientro dalla pausa arriva il momento migliore di Groane, sulla spinta delle triple e delle iniziative di Novati (10 punti fra 20' e 30'); anche Erba apre il fuoco da tre: nello stesso intervallo di tempo quattro le triple a segno , di cui due di Smaniotto (59-53 alla terza sirena). La squadra di coach Fracassa si rivela poi più lucida nella frazione decisiva, contenendo bene le offenive avversarie, attaccando il ferro e chiudendo la questione dalla lunetta con Valsecchi e Smaniotto.
Terza vittoria anche per Mandello, corsara a Varedo. Partenza sprint dei padroni di casa (8-0) con De Franco in evidenza, ma Mandello si scuote presto riportandosi in scia (16-14 al 10'). Per gli ospiti sale di tono capitan Motta, che ispira la fuga nel secondo quarto, ma i padroni di casa non mollano e con Chiesa e Novati si rifanno sotto (35-38 al 20'). Nella ripresa Mandello prova ancora a scappare, approfittando delle triple di un preciso Paduano (5/9), risponde tre volte da pari distanza Spreafico (55-60 al 30'). Nell'ultima frazione è ancora Paduano a segnare canestri pesanti, mentre il disperato tentativo di rientro di Varedo si spegne sull due triple finali del solito Spreafico.
Calolziocorte (senza Farinatti e Floreano) dimentica in fretta la sconfitta in volata contro Erba della settimana precedente ed ottiene una netta vittoria in casa contro l’Aurora Desio. Una schiacciata in avvio di Nicolò Pirovano regala entusiasmo a Calolzio (8-0) che chiude il primo quarto sul 19-7. Rossi ispira la reazione ospite nel secondo quarto che si concretizza in nove punti consecutivi (22-21). Calolzio stringe le maglie in difesa e costringe Desio a quasi sei minuti consecutivi senza segnare fra secondo e terzo quarto, allungando fino al +20. I ragazzi di Angelo Mazzoleni possono quindi gestire il vantaggio in tranquillità.
Non basta a Morbegno l'esordio del primo rinforzo straniero, il finlandese Eerikinharju, per sorprendere la giovane Cantù sul suo campo. Valtellinesi praticamente privi anche di Alessandro Del Barba (20' in campo, ma pesantemente limitato da cattive condizioni di forma e salute). I briazoli si aggiudicano così il primo successo stagionale dopo una partita piena di rimonte e controsorpassi. Parte meglio la squadra di Costacurta, trascinata da Gottari. Si fa vedere subito anche il nuovo arrivato dal nord per l'11-9 del 10'. Dopo un passaggio in perfetta parità (16-16) è Morbegno a mettere il naso avanti (21-24 al 20'). La maggiore profondità di Cantù e le triple di Terragni spingono i padroni di casa nella terza e quarta frazione (36-34 al 30'), anche se Morbegno è dura a morire e si tiene in scia con le triple di Eerikinharju e Biavaschi (44-40 al 36'). Nel concitato finale Cantù arrotonda dalla lunetta.